Come coltivare un pino da un taglio

Come coltivare un pino da un taglio


Pini (Pinus spp.) Sono conifere sempreverdi che crescono da 50 a 80 piedi di altezza con uno spread da 50 a 60 piedi. Ci sono le circa 110 specie diverse di alberi di pino che vengono in diverse tonalità di verde e blu. Con la loro uniforme, forma matura piramidale, pini sono ampiamente usati per creare alte siepi e parabrezza in paesaggi e gli alberi di Natale. È possibile propagare i propri alberi di pino con tagli semihardwood.

istruzione

1 Riempire una piccola pentola con un mezzo di radicamento commerciale, o creare il proprio mescolando uguali quantità di sabbia, torba e perlite. Versare circa un pollice di radicamento ormone nella tazza di plastica, e metterlo da parte.

2 Tagliare una sezione da 4 a 8 pollici da semihardwood steli misura dalla punta dello stelo. Semihardwood si riferisce alla parte maturo, legnoso deriva dalla crescita dell'anno in corso. Gli steli sono ancora succulenti ma più difficile e più spessa rispetto a conifere.

3 Rimuovere tutti gli aghi dal basso 2 pollici dello stelo, che saranno piantati. Ciò impedisce questi aghi di marcire nel terreno. Gli altri aghi naturalmente tenere producendo una sostanza che porta alla formazione delle radici veloce.

4 Creare fori impianto inserendo una matita nel mezzo radicamento. Immergere la base di ogni stelo nella ormone radicamento nella tazza. Inserire immediatamente il taglio di circa 2 pollici in profondità nel foro di impianto, e rassodare il terreno intorno al taglio. Pozzo d'acqua.

5 Posizionare l'intero piatto in un sacchetto di plastica per creare un effetto serra umida e contenuta. Chiudere la parte superiore con un elastico.

6 Aprire la busta ogni tre o quattro giorni, e l'acqua sufficiente a mantenere il terreno umido. Verificare la presenza di radici in tre o quattro mesi tirando delicatamente i tagli. Le barbatelle terranno la loro terra.

7 Trasferire le barbatelle in singoli vasi pieni di un terriccio ben drenante, e lasciare che le piante crescono più forti prima del trapianto in una posizione permanente all'aperto.