A proposito della Conferenza di Yalta

A proposito della Conferenza di Yalta


La conferenza di Yalta era uno dei passi definitivi per porre fine della seconda guerra mondiale. È stato un incontro difficile sia per Winston Churchill e Franklin Roosevelt, come Josef Stalin ha avuto il sopravvento in cui il compromesso è stato interessato. L'esercito sovietico era ancora dominante nella maggior parte dell'Europa orientale e le potenze alleate non volevano Stalin per approfittare di questo. I principali argomenti di discussione sono stati libere elezioni in Unione Sovietica, la estabishment delle Nazioni Unite e il destino di Germania e Polonia dopo la guerra.

Lasso di tempo

A proposito della Conferenza di Yalta


La Conferenza di Yalta ha avuto luogo il 4 febbraio 1945 in Crimea e durò fino al 11 febbraio non è stato il primo tentativo durante la seconda metà della seconda guerra mondiale a venire in una sorta di accordo tra la Gran Bretagna, gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica . Prima della Conferenza di Yalta, c'è stata la Conferenza di Teheran in Iran. Gli obiettivi di questa conferenza sono stati centrati intorno sconfiggere la Germania nazista e riconoscere l'Iran come nazione indipendente. La conferenza finale a Potsdam ha cercato di discutere di come distribuire la Germania ora che si era arreso. Come sia la Conferenza di Teheran e la Conferenza di Potsdam, l'incontro che si è verificato all'inizio di febbraio del 1945 non è stato del tutto soddisfacente in accogliere i desideri di tutte e tre le parti.

Benefici

A proposito della Conferenza di Yalta


Mentre la Conferenza di Yalta non abbastanza soddisfare gli scopi delle potenze alleate per ottenere Stalin a cedere alle loro disposizioni per porre fine alla guerra, è servito come un forte precursore i trattati di pace che finirebbe essere firmati in occasione della Conferenza di Potsdam.

I fatti

A proposito della Conferenza di Yalta


A partire dal 1945, la guerra in Europa era contemporaneamente agli sgoccioli e intensificando. Le misure adottate per porre fine alla guerra avevano finora compreso la presa della spiaggia di Normandia e l'intenzione di usare bombe all'idrogeno nella guerra contro il Giappone nel Pacifico. Con questi metodi controversi della guerra, era difficile puntare il dito contro qualcuno senza sembrare un po 'ipocrita. Così, ogni problema è stato affrontato con delicatezza, in modo da non apparire antagonistico verso Stalin e le pratiche di governo dell'Unione Sovietica. Attraverso questo uso attento e calcolato della diplomazia, le estremità delle potenze alleate erano generalmente raggiunti. La Germania doveva essere divisa in quattro zone occupate, tutti i paesi coinvolti nella guerra dovevano essere ripristinato ai loro governi precedenti, il nazismo è stato quello di essere permanentemente abolita e l'Unione Sovietica è stato costretto a unirsi alle Nazioni Unite.

Fattori di rischio

A proposito della Conferenza di Yalta


Una delle più grandi preoccupazioni Churchill e di Roosevelt era il controllo comunista della Polonia da parte dell'URSS. Stalin era irremovibile di mantenere il paese come un satellite sovietico, dal momento che aveva già consentito l'accesso in Germania Russia per scopi maligni. Di conseguenza, la parte orientale della Polonia è stata aderito alla URSS, una grave perdita per le potenze alleate nella loro ricerca di diffondere la democrazia. C'era anche una notevole quantità di rischio nel permettere Stalin qualsiasi ingresso nella divisione della Germania, che era sempre la concentrazione principale sia Churchill e Roosevelt.

effetti

A proposito della Conferenza di Yalta


Dopo la conferenza a Yalta, era evidente che la pace era all'orizzonte, ma se non che la pace persisterebbe rimasta nebuloso. Solo cinque anni più tardi, la guerra di Corea sarebbe scoppiata, dimostrando ancora una volta che gli effetti negativi della seconda guerra mondiale dovevano ancora fare un'impressione durevole. Nonostante gli ideali positivi che sono stati realizzati in occasione della Conferenza di Yalta, ma ha anche accentuato la propensione delle potenze alleate per appeasement, una caratteristica per affrontare il conflitto che è stato un fattore che contribuisce in inequivocabile l'escalation della guerra fredda.